Bonus mamma lavoratrice 2024: cos’è e come richiederlo

Nasce il Bonus Mamma Lavoratrice 2024 per il! Questo straordinario vantaggio è specificamente progettato per le madri laboriose che lavorano nel settore pubblico o privato. Entriamo nei dettagli e scopriamo cosa comporta questo bonus.

La Finanziaria 2024 ha dato il via libera a un bonus speciale per le madri che lavorano. Questo bonus fa parte degli sforzi per ridurre il carico fiscale nel 2024. Proprio come altre leggi recenti, l’ultima legge di bilancio mostra un forte impegno ad alleggerire il carico fiscale e contributivo sugli stipendi dei lavoratori italiani, noto anche come Fiscale Cuneo.

Bonus mamma lavoratrice 2024: cos’è

Secondo le indicazioni fornite nella Finanziaria 2024, le madri che lavorano riceveranno un bonus che prevede una riduzione totale fino a 3000 euro all’anno dei contributi previdenziali a partire dal secondo figlio. Tale esenzione sarà applicabile dal 1° gennaio 2024 al 31 dicembre 2026, con alcune variazioni. È importante notare che il limite massimo di 3000 euro all’anno verrà adeguato mensilmente.

Bonus mamma lavoratrice 2024 cos'è e come richiederlo
Bonus mamma lavoratrice 2024 cos’è e come richiederlo

Come funziona il Bonus Mamme Lavoratrici 2024

Il bonus inciderà sulle retribuzioni a partire dal 1° gennaio 2024 fino al 31 dicembre 2026. Non si applicherà però a tutte le mamme. Per poter beneficiare dello sconto è necessario soddisfare alcuni requisiti. Diamo un’occhiata a cosa sono.

Se sei sposato allora dovresti richiedere anche il bonus fecondazione assistita 2023 e hai già figli allora dovresti richiedere il bonus asilo nido 2024. Puoi richiedere anche il bonus fotovoltaico 2024. Puoi ottenere anche il Bonus fecondazione assistita nel 2023.

Bonus mamma lavoratrice 2024: chi ne ha diritto

Possono beneficiare del Bonus tutte le lavoratrici madri, sia dipendenti pubbliche che private, che hanno un contratto a tempo indeterminato (anche part-time).

Possono usufruire del beneficio le mamme con un minimo di due figli, anche se sono previste alcune varianti.

  • Le madri con due figli possono usufruire del beneficio fino al compimento dei 10 anni del figlio più piccolo, ma solo per il periodo retributivo dal 1 gennaio al 31 dicembre 2024.
  • Le madri con tre o più figli, invece, possono usufruire dell’incentivo fino al compimento del 10° anno di età. il figlio più piccolo compie 18 anni e l’offerta è valida fino al 31 dicembre 2026.

Sono esclusi dall’incentivo:

  • Mamme che hanno un solo figlio (anche se portatore di disabilità);
  • Aiutanti domestici;
  • Pensionati;
  • Dipendenti temporanei;
  • Appaltatori indipendenti;
  • Individui senza lavoro;
  • Contributori intermittenti.

Altre misure per le famiglie

La Legge di Bilancio 2024 ha confermato ancora una volta il mese di congedo all’80% per il prossimo anno. Inoltre, è stata introdotta una nuova disposizione che consente un mese in più di congedo parentale di cui può usufruire sia la madre che il padre durante i primi sei anni di vita del bambino. Questo congedo aggiuntivo sarà compensato nella misura del 60%.

Per assistere ulteriormente i genitori, si sta compiendo un ulteriore passo avanti per potenziare gli asili nido. Il fondo stanziato per queste scuole vedrà un aumento sostanziale di circa 240 milioni di euro entro il 2024. Questo aumento mira a promuovere e incoraggiare la natalità.

Chi è escluso dal bonus mamme

Non hanno diritto al bonus, purtroppo, le mamme con un solo figlio, anche se portatori di disabilità, nonché i soggetti senza contratto a tempo indeterminato. Ciò significa che sono esclusi dal beneficiarlo i lavoratori domestici, i pensionati, i lavoratori temporanei, i liberi professionisti, i disoccupati e i collaboratori occasionali.

Come applicare

Per ricevere il bonus mamme 2024 non è necessario fare richiesta. Il datore di lavoro concederà automaticamente questa prestazione da gennaio 2024 a dicembre 2024 per le madri con due figli e fino a dicembre 2026 per le madri con tre o più figli.

Leggi anche:

Ciao, mi chiamo Niraj Yadav e sono uno scrittore di questo blog. Condividiamo su questo blog bonus, finanza, bonus famiglia, pensioni & bonus Lombardia.

Sharing Is Caring:

Lascia un commento